Nomen Amen

Il centrosinistra cambia nome: si chiamerà VOTAREweb

Cambiano nome anche Fassino e Rutelli: “Sono nomi da cartoon, d’ora in avanti chiamateci Gianni e Pinotto”. In archivio il termine GAD: “L’Infedele” presentato da Alleanza Lerner. Anche Prodi scettico sulla sigla: “Facciamola fare alla Lecciso”

ROMA – C’? scompiglio negli uffici della Zingarelli. Centinaia di dotti linguisti sono alacremente alla ricerca di un sinonimo di “Alleanza” che non sia stato gi? utilizzato da qualcuno dei ventimila partiti italiani nati negli ultimi quarant’anni.
Fuori, in trepida attesa, un numero imprecisato di leader e leaderini di centrosinistra attende il responso, senza per? rinunciare alla propria identit? e alle proprie idee.
Il motivo del lungo travaglio ? cos? spiegato da Francesco Rutelli: “Il nostro elettorato deve potersi riconoscere in un nome che trasmetta l’idea di un progetto, che indichi la strada di un cambiamento, che evochi una speranza. Per questo la mia proposta ? di chiamarci Topa per Tutti“.
Storce per? il naso Alfonso Pecorario Scanio, che intravede una possibile discriminazione sessista, e propone “Mucche alla Riscossa“, un nome in chiave ambientalista e con forti legami con la tradizione contadina.
“Troppo disneyano”, chiosa Fassino: “preferirei qualcosa che rievocasse la tradizione popolare e di massa e che facesse capire la vastit? dello schieramento politico che sta dietro al progetto: che ne direste de “La carica dei 101“?
“Disneyano anche questo, e vagamente estremista”, lo riprende D’Alema. Che aggiunge: “Dobbiamo inseguire a tutti i costi l’elettorato di centro, indicando chiaramente la nostra matrice moderata e cattolica: propongo “Padre Nostro“.
Insomma, per ingannare l’attesa, ? stata allestita l? per l? una rissa programmatica, nella quale sono stati scartati in malo modo alcuni validi nomi alternativi, come “Il Mastello delle Libert?” (proposto dall’Udeur), “Avanti popolo” (proposto da Bertinotti), “Avanti miei Prodi“, “????????????“, “Invicibile Armada“, “Socmel“, “Quarantaquattro Gatti” e “Rifondazione liberal-laburista dei riformisti italiani per l’Europa e l’unit? democratica“.
Al termine, mentre feriti e contusi sorridevano tutti insieme alle telecamere tenendosi ancora l’un l’altro per il bavero, il leader indiscusso Romano Prodi, nascosto fino ad allora in un vicino negozio Vodafone ha detto “Tutto ruota intorno a me, i saggi hanno deciso: ci chiameremo VotareWeb. E adesso, avanti col programma”.
Felici del responso e rasserenati dalla scelta di un nome che evoca solidit? e tradizione, i quarantaquattro gatti riformisti liberali per la libert? e l’unione democratica del centrosinistra alla riscossa, sono tornati a darsele spensieratamente nel mezzo della carreggiata, ostacolando il traffico. Sferzante il commento di un autista di tram in arrivo da destra:
“i soliti comunisti, sempre alle prese con la nomenklatura…”

Condividi:
Share

CC BY-NC-ND 4.0 This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivatives 4.0 International License.

I commenti sono chiusi.