20 anni di carcere per un vignettista-blogger birmano

Tre condanne per dissidenti del regime ‘colpevoli di satira’ nei confronti del leadere della giunta militare. Condannato a 20 anni di carcere un blogger reo di aver pubblicato una vignetta che aveva come protagonista il capo della giunta Than Shwe.
Nay Phone Latt, 28 anni, è stato condannato dal tribunale di Rangoon e rinchiuso nel carcere di Insein. Un altro amico di Nay Phone Latt, Thin July Kyaw, è stato condannato a 2 anni, così come Saw Wai, un oppositore del regime che aveva pubblicato dei versi ch prendevano in giro il leader sul settimanale Love Journal: ogni riga cominciava con le parole “il generale Than Shwe è uno stupido con potere”. Nay Phone Latt era stato arrestato a gennaio e i capi di imputazioni ri guardavano reati per mezzo telematico, creazione di pubblico allarme e diffamazione a mezzo video. Durante le proteste di settembre 2007, il suo blog ha fornito informazioni sui fatti che hanno messo in ginocchio il paese, teatro di violenze contro gli inermi cittadini da parte dell’esercito. Nessuno ha potuto assistere al processo e non è stato permesso a Nay Phon di essere difeso dal suo avvocato che è stato incarcerato per oltraggio alla corte venerdì scorso. La vignetta recita:

– “Generale, noi chiediamo di discutere dei nostri diritti umani”
– “Ragazzo, sei sicuro che io sia ancora umano?”

http://nayphonelatt.blogspot.com/
http://www.nayphonelatt.net/
Reporters sans frontière: http://www.rsf.org/article.php3?id_article=25274
Peacereporter: http://it.peacereporter.net/articolo/12709/Myanmar,+20+anni+di+carcere+per+un+blogger+anti-regime

Condividi:
Share

CC BY-NC-ND 4.0 This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivatives 4.0 International License.

I commenti sono chiusi.