Il Peso del Martello

Accadono cose mirabolanti.
Dico davvero: nonostante l’insistente opposizione di alcuni pervicaci menagrami che vogliono farci credere che siamo alle soglie dell’Armageddon, sono convinto che le cose stiano volgendo al meglio.
Prendete questa, ad esempio.
Non so cosa pensiate dei gggiovani d’oggi.
Una piaga, un peso sociale, un’inutile gregge dedito a scaricare l’ultima suoneria sul cellulare? Siamo d’accordo… ce li vedreste a prendersi qualche responsabilit?, che non sia quella di spendere lo stipendio paterno nell’atelier di Dolce e Gabbana?
Accade per? che perfino questi gggiovani ddd’ogggi avvertano un’anelito, un desiderio, un’aspirazione a qualcosa di pi? di pacchetto-offerta per l’invio gratuito di mms.
Vorrebbero essi capire come si sentissero i loro progenitori, gravati dalla necessaria responsabilit? di portare avanti una famiglia. Come i loro progenitori, vorrebbero provare a portare un po’ di quel peso sulle spalle.
Mirabile intento, ne converrete.
Certo, sono comunque gggiovani ddd’ogggi, mica penserete che abbiano pensato ad andare a lavorare… No, no: provano a fare fumetti, loro. Credono che ci? equivalga a portare il martello del nonno.
Comunque, stiano tranquilli: dai fumetti all’impiego in banca il passo ? pi? breve di quel che si potrebbe pensare.
Sar? certo per questo che hanno voluto anche le mie, fra le loro gggiovani tavole.
Cos?, se riuscite a trovare una copia della rivistadifumetto sottostante in un qualunque anfratto, troverete l? nel mezzo anche il sottoscritto.
E se non trovate l’anfratto giusto, andate a trovarli, e chiedete loro come fare: vi assicuro che ne vale la pena, e non per merito mio.


PdM

Ve lo dicevo, io, che accadono cose mirabolanti.

Condividi:
Share

2 commenti:

  1. molto carino quel sito… :))
    (il posto giusto per un “fine umorista”)
    erin

  2. Ah ah, hai navigato, eh?

    Povero me: una carriera da umorista su cui ? gi? stata messa la parola fine. (questo ? fine umorismo)

Commenti chiusi