Tonnellate di mozzarelle invendute. Berlusconi: “Le mangeranno i miei figli”

RUSCO SUL NAVIGLIO – La bulimia econocomica dell’ex presidente del consiglio non si ferma davanti a niente, e dopo aver fatto ingoiare l’Alitalia ai suoi poveri figlioli col classico trucco dell’aeroplanino, ecco costretti i poveri pargoli a sorbire quintali di mozzarelle avariate a pranzo e a cena. “Siamo abituati a digerire i frutti delle bufale di papà” provano ad abbozzare sorridendo alle telecamere, consci che dal loro apparato gastrico dipende il successo elettorale del padre, “l’unico effetto collaterale è che, guardando il piatto, vediamo con estema diffidenza la cosa bianca al centro”. “Per il resto,” ha aggiunto felice un altro giovinetto, “un amico ciociaro di Papà ci ha dato un digestivo formidabile”.
“Ah, se non ci fossi io…” ha sospirato l’attempato imprenditore buontempone immaginando per un attimo un paese normale. “Adesso mi toccherà comprare tutto quello che in Italia va a male.” Cioè l’Italia stessa, ha chiosato ammiccando alle signore presenti. “Poteva andarmi peggio, in fondo: il Liechtenstein, oggi come oggi, sarebbe costato di più.”

Condividi:
Share

2 commenti:

  1. il dilemma resta sempre lo stesso.
    Berlusconi non puo voler cosi male ai suoi figli quindi
    di chi sono i figli di berlusconi??

    http://dilettomanoppello.blogspot.com/
    appena aperto il blog(satira e cose cosi) vieniti a fare un giro by

  2. andate a lavorare anzi chè cercare cazzate su berlusconi,provate a farvi il culo anche voi vedrete che qualcosa combinate………

Commenti chiusi