Berlusconi dileggiato in TV tutte le sere: ecco le prove! 2-RAIDUE

Continua la rassegna dei palinsesti TV da parte dell’Osservatorio Giudaico sulle Telecomunicazioni. Dopo RAI UNO, a stare sotto la lente dell’augusto organo super partes tocca stavolta a RAI DUE, che, pur in quota alla maggioranza, conferma tragicamente quanto dichiarato nei giorni scorsi da Silvio Berlusconi : tutte le TV sono impegnate esclusivamente a farsi burle di lui, tutte le sere in prima serata.

RAI DUE
Lunedì. REALITY SHOW. L’Isola dei Famosi. Simona Ventura, ben istruita dai potenti infiltrati della sinistra antagonista, ha messo in piedi da anni un programma volto a far credere alle masse che i personaggi più simpatici anelino a vivere nella giungla piuttosto che in una villa in Sardegna. Il meccanismo appare sempre più palese anno dopo anno, lo dimostra la presenza di Vladimir Luxuria e la costante assenza di Giuliano Ferrara, che invece vedremmo tutti bene a dieta. Evidente tra l’altro la negazione dello status di Isola dei Famosi per la Sardegna, rea solo di ospitare al suo interno la villa con finto vulcano del Nostro.
Martedì. TELEFILM. Law&Order, i due volti della giustizia. Telefilm prodotto direttamente dal CSM senza la preventiva autorizzazione parlamentare. Ogni sera si vede la giustizia trionfare, ingenerando una visione distorta della magistratura nei telespettatori.
Mercoledì. SPORT. Calcio. Sembrerebbe una serata cucita su misura del Presidente del Consiglio, invece no: vengono infatti frequentemente trasmesse partite di due squadre entrambe diverse dal Milan, mentre quando tocca al Milan è sempre in opposizione una squadra diversa da se stessa. Evidentissimo il non rispetto della par condicio, nel totale spregio delle regole e nel colpevole silenzio del garante.
Giovedì. ATTUALITA’. Anno Zero. Come volevasi dimostrare.
Venerdì. TELEFILM. Close to home. Avventure di una avvocatessa dell’accusa, ruolo che in Italia spetterebbe al PM: ci risiamo con l’esaltazione del potete giudiziario, oltretutto farcito da un anacronistico femminismo che vede la donna capace di avere un ruolo attivo nella società anziché stare in cucina o sotto la scrivania.
Sabato. TELEFILM. Cold Case – delitti irrisolti. No, non è la rubrica di Licio Gelli. E’ un insulso telefilm che rientra nel mainstream del pensiero sinistrorso per cui bisogna sempre rivangare le vecchie questioni chiuse, come l’apparteneza alla mafia dello stalliere di Arcore o l’iscrizione alla P2 con tessera n.1812. Odioso.
Domenica. TELEFILM. Criminal Minds. Il solito telefilm americano con un team di vincenti di cui fa parte un nero. Ora che c’è Obama questi americani potrebbero restare un po’ a casa loro, sarebbe l’ora di smetterla di fargli pubblicità, cribbio. Ci sono tante ottime fiction russe come ‘Steppa’ o ‘ritorno a Kaliningrad’ da valorizzare.

Condividi:
Share

I commenti sono chiusi.