Alitalia come Carlà: l’abbiamo data ai francesi!

Viva la soddifazione di Berlusconi, che accusa la stampa di essere caduta in un grave equivoco: “Alitalia ha acquistato Air France, ed è tutto merito mio. Ah, dimenticavo: oui, je suis Catherine Deneuve.”.
Garantita come promesso l’italianità del catering: sul primo volo serviti spaghetti al patè de fois gras e ratatouille all’amatriciana.
Intanto, il primo volo è giunto a termine senza problemi: 60 milioni di italiani tirano senza problemi la carretta d’atterraggio.
Frotte di turisti stranieri già pronti per salire sulle aeromobili italiane: “sono meglio della torre di pisa: pendono pendono ma mai cadono giù”.
Per Milano una buona notizia: finalmente libere le piazze del centro. Ora che Malpensa è tutta libera, attesi tre milioni di musulmani per la preghiera del mattino sulla pista n.1.
Umberto Bossi trasale alla notizia: “mi farete morire di crepacuore”.
Lo rassicura Berlusconi: “ma no, cribbio, che si vive una volta sola!”
Immediata e salace come sempre la battuta di Andreotti a Porta a Porta: “Parli per sé”
Walter Veltroni intanto guarda avanti come sempre, e già si candida alle primarie per la scelta della nuova mascotte: “Sono il più adatto: ho sempre la testa fra le nuvole!”

WWW.GIUDA.IT

Condividi:
Share

2 commenti:

  1. Carlà gliel’ha data, questo è sicuro, Alitalia più che altro se l’è presa…

Commenti chiusi