Parole per Piazza Fontana

Piazza Fontana

Io non so niente di Piazza Fontana.

Ma ne ho potuto parlare, in questo libro, edito da Ediesse, con 7 tavole a fumetti, grazie all’invito di Maurizio Framba e Antonio Damiani, che un anno fa hanno voluto aggiungere anche il mio sguardo a quello di tanti illustri testimoni.

 

PAROLE PER PIAZZA FONTANA
Biennio rosso, strage nera
Prefazione di Luciana Castellina

Lo trovate qua

Parole per Piazza Fontana

 

Ma se volete sapere cos’è stata Piazza Fontana, perché avvenne là, e perché avvenne proprio il 12 dicembre del ’69, quello che chiunque dovrebbe ascoltare almeno una volta è il racconto di Fortunato Zinni, sopravvissuto per caso alla strage, sindacalista, che ha dedicato la vita a testimoniare quella storia, e quell’epoca. A parer mio, il miglior modo per capire cosa furono quegli anni. Quelli in cui venni al mondo.

Cercatelo, Fortunato Zinni, sul web. E se riuscirete ad incontrarlo ancora, andatelo a sentire dal vivo. Io ho potuto farlo, ed è stata una esperienza incredibilmente preziosa. Vi racconterà degli altri attentati piccoli e grandi di quel giorno e dei giorni precedenti, dello Statuto dei Lavoratori che doveva essere approvato il giorno dopo, dell’odore di mandorle amare, e della vita di una filiale bancaria negli anni 60 di una banca che era davvero “dell’agricoltura”.

Content not available.
Please allow cookies by clicking Accept on the banner

 

 

E poi, vedrete che farete come me.

piazza fontana 50 anni dopo

Condividi:
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.