Scherza coi tanti canti, ma lascia stare i santi



Concerto del Primo Maggio:

Andrea Rivera riceve una lettera anonima con un rosario



Nuove minacce ad Andrea Rivera, il comico che per sottolineare i problemi della sicurezza sul lavoro ? rimasto volontariamente vittima di un infortunio sul lavoro, inciampando in un vangelo lanciato sul palco dal pubblico. L’Osservatore Romano, che puntava gli occhi proprio su quel palco in attesa di qualche scivolone, non ha perso tempo, bollando il malcapitato comico nientemeno come ‘terrorista’. L’indomani mattina, il povero andrea, coi capelli ormai lisci e ingrigiti a cause delle numerose lavate di capo ricevute il giorno prima, si ? visto anche recapitare una missiva anonima inquietante, contenente un rosario e un farneticante volantino della cellula Bernardo Gui delle sedicenti Brigate Porpora, una organizzazione clandestina sopravvissuta ai tragici anni ’70 (del 1300) che vorrebbe imporre nel paese la rivoluzione pretaria. Inutile il tentativo di lasciare segreta la notizia, per non dare credito a dei fanatici deliranti: nel giro di un paio d’ore lo sapevano tutti i giornali e i siti web, e al povero Andrea ? stata immediatamente assegnata una scorta di 4 parroci e 3 chierichetti che lo accompagneranno dovunque, vigilando appassionatamente sull’incolumit? della sua anima.
Piena solidariet? al comico da tutti i politici: Fassino ha detto in una intervista che “mi importa una seg?lene”, Berlusconi ha ribadito di non essere interessato a Telecom, Mastella ha minacciato di uscire dal governo, Bertinotti ? finalmente riuscito a levitare in aria per mezzo metro durante la sua meditazione zen. Particolarmente indignata la reazione di Francesco Rutelli, che esibendosi nel classico gesto dell’ombrello ha dichiarato: “questi sono gesti vili, che non vanno sottovalutati”.


Technorati: , , , , ,

Condividi:
Share

I commenti sono chiusi.