Rifondazione comunista rivela: “Wojtila si convertì al comunismo in punto di morte”

ROMAKarol Wojtila trovò la fede comunista in punto di morte, e spirò baciando il libretto rosso di Mao. E’ Fausto Bertinotti, ultimo rappresentante in terra della dinastia dei grandi comunisti, a rivelare l’inedito retroscena. “Ero in contatto da tempo col Santo Padre per via del mio personale e privato interessamento alla fede. Negli ultimi giorni di vita di Giovanni Paolo II fui contattato dal suo entourage, ed accorsi in gran segreto al suo capezzale. Adesso posso rivelarlo: posò sul comodino il vangelo e il crocifisso, e mi chiese a gesti il libretto di Mao che porto sempre con me. Lo baciò, lo strinse al petto, e spirò dicendo ‘Bandiera rossa la trionferà’”. Immediate le reazioni: centinaia di decine di militanti di Rifondazione comunista, ancora ebbri per la vittoria di Luxuria all’Isola, hanno invaso San Pietro addobbandolo si striscioni sessantottini; il papa in carica, dal canto suo, ha aperto l’omelia dicendo: “l’abbiamo sempre sospettato” e ripristinando la Santa Inquisizione per aumentare la propria percezione di sicurezza; il presidente del consiglio, subodorato da par suo tempestivamente il cambio di vento, ha offerto la social card a tutti i candidati della Sinistra Arcobaleno. Da registrare purtoppo anche alcune vittime: appresa la notizia, il PD è entrato nell’ultima fase della crisi di identità, e ha deciso di farla finita gettandosi nel tevere nottetempo.

Condividi:
Share

9 commenti:

  1. Ma va!?…
    Io ero rimasto che si era convertito al cristanesimo.

  2. E’ stato un periodo vorticoso delal sua vita…

  3. A me basta solo non scoprire che Facchetti in punto di morte si era convertito al Milan…

  4. se mi permetti, te lo “” rubo “” e me lo pubblico sul mio blog
    http://www.netlog.com/robertateo

  5. eh eh eh che forte che sei!

  6. Grande! Lo faccio girare sull’universa rete!

  7. E’ cosa buona e giusta…

  8. Francesco Mascellino

    Perchè, non lo era già da prima? 😀

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.